Bando Isi Inail

Contributo a fondo perduto del 65% per tutte le imprese sui progetti che hanno l'obiettivo di migliorare i livelli di salute e sicurezza sul lavoro, la bonifica da amianto...

 

 

 

Soggetti beneficiari

Possono beneificiare dei contributi:

1 - Le imprese di ogni dimensione per progetti di investimento;

2 - Le imprese di ogni dimensione per progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;

3 - Le imprese di ogni dimensione per progetti di bonifica da materiali contenenti amianto;

4 - Le micro e piccole imprese operanti nei settori seguenti, per progetti di investimento:

      56.10.11 - Ristorazione con somministrazione

      56.10.12 - Attività di ristorazione connesse alle aziende agricole

      56.10.20 - Ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto

      56.10.30 - Gelaterie e pasticcerie

      56.10.41 - Gelaterie e pasticcerie ambulanti

      56.10.42 - Ristorazione ambulante

      56.10.50 - Ristorazione su treni e navi

      56.21.00 - Catering per eventi, banqueting

      56.29.10 - Mense

      56.29.20 - Catering continuativo su base contrattuale

      56.30.00 - Bar e altri esercizi simili senza cucina

      47.11.40 - Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari

      47.29.90 - Commercio al dettaglio di altri prodotti alimentari in esercizi specializzati nca

 

 

Per tutte le linee sono escluse le imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli.

 

Sono escluse le imprese che hanno ottenuto il provvedimento di ammissione a ISI INAIL 2013, 2014, 2015 e INAIL FIPIT 2014.

Ambito territoriale
Italia
Programmi ammissibili

Progetti che hanno l'obiettivo  di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro.

La causa di infortunio o il fattore di rischio per il quale il progetto viene presentato deve essere riscontrabile, a pena di esclusione, nel DVR (Documento di valutazione dei rischi).

Per miglioramento dei livelli di salute e sicurezza sul lavoro si intende il miglioramento documentato delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori rispetto alle condizioni preesistenti e riscontrabile con quanto riportato nella valutazione dei rischi aziendali

 

Sono ammissibili le seguenti 4 tipologie di investimento:

1) Progetti di investimento;

I progetti devono prevedere una o più delle seguenti soluzioni tecniche, purché funzionali alla medesima Tipologia di intervento di cui alla Tabella 1 sezione 3:

     - Ristrutturazione o modifica degli ambienti di lavoro, compresi gli eventuali interventi impiantistici collegati;

     - Acquisto di macchine (con sostituzione di macchine, laddove richiesto dalla specifica Tipologia di intervento);

     - Acquisto di dispositivi per lo svolgimento di attività in ambienti confinati,

     - Acquisto e installazione permanente di sistemi di ancoraggio destinati e progettati per ospitare uno o più lavoratori collegati contemporaneamente e per agganciare i componenti di sistemi anti caduta anche quando questi ultimi sono progettati per l'uso in trattenuta;

     - Installazione, modifica o adeguamento di impianti elettrici; installazione o modifica di impianti di aspirazione o di immissione forzata dell’aria e impianti di trattamento delle acque reflue.

 

2) Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale;

- Adozione di sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) (interventi a, b, c, d)

     - Adozione di un modello organizzativo gestionale di cui all’art 30 del d. 81/08 asseverato in conformità alla prassi di riferimento UNI/PdR 2:2013 per il settore delle costruzioni edili di ingegneria civile (intervento e)

     - Adozione di un modello organizzativo e gestionale di cui all’art 30 del d.lgs. 81/08 asseverato in conformità alla prassi di riferimento UNI/PdR 22:2016 per il settore dei servizi ambientali territoriali (intervento f)

     - Adozione di un modello organizzativo e gestionale conforme all’art. 30 del d.lgs. 81/2008 e s.m.i anche secondo le procedure semplificate di cui al DM 13/2/2014 (intervento g)

     - Adozione di un sistema di responsabilità sociale certificato SA 8000 (intervento h)

     - Modalità di rendicontazione sociale asseverata da parte terza indipendente (intervento i)

 

3) Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto

     Gli interventi di bonifica da MCA finanziabili sono unicamente quelli relativi alla rimozione con successivo trasporto e smaltimento, anche previo trattamento in impianto autorizzato, in discarica autorizzata. Sono quindi esclusi dal finanziamento gli interventi di rimozione non comprendenti lo smaltimento, quelli di incapsulamento o confinamento e, infine, il mero smaltimento di MCA già rimossi

 

4) Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.

    Le Soluzioni tecniche finanziabili sono le seguenti:

    - ristrutturazione o modifica degli ambienti di lavoro, compresi gli eventuali interventi impiantistici ad essa collegati;

    - acquisto di attrezzature di lavoro

 

Le imprese possono presentare un solo progetto riguardante una sola unità produttiva per una sola tipologia di progetto tra quelle sopra indicate.


 

Spese Ammissibili
Costi da sostenere dopo la chiusura del bando ed entro 365 giorni dall'ammissione al contributo.
Sono ammesse a contributo le spese direttamente necessarie alla realizzazione del progetto, le eventuali spese accessorie o strumentali funzionali alla realizzazione dello stesso e indispensabili per la sua completezza, nonché le eventuali spese tecniche entro i limiti precisati nel bando.
Le spese devono essere sostenute dall’impresa richiedente i cui lavoratori e/o titolare beneficiano dell'intervento e documentate.

Le spese ammesse a contributo devono essere riferite a progetti non realizzati e non in corso di realizzazione alla data di chiusura del portale (5 giugno 2017). Per "progetto in corso di realizzazione" si intende un progetto per la realizzazione del quale siano stati assunti da parte dell'impresa richiedente, anteriormente alla suddetta data di chiusura del portale, obbligazioni contrattuali con il soggetto terzo che dovrà operare per realizzarlo.

Si precisa che la firma del preventivo per accettazione non costituisce obbligo contrattuale  

Agevolazione in conto capitale

Regime de minimis

Il finanziamento è pari al 65% delle spese ammesse.
Il finanziamento è calcolato sulle spese sostenute al netto dell’IVA.
Per i progetti di
- Investimento
- Adozione modelli organizzativi
- Bonifica MCA
il finanziamento massimo è pari a 130.000 Euro e il finanziamento minimo ammissibile è pari a 5.000 Euro.
Per le imprese fino a 50 dipendenti che presentano progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale di cui all’Allegato 2 non è fissato il limite minimo di finanziamento.

Per i progetti di Micro e Piccole imprese di particolari settori il finanziamento massimo è pari a 50.000 Euro ed il finanziamento minimo ammissibile è pari a 2.000 Euro.

 


Per ulteriori informazioni contattateci