Agevolazioni per disegni e modelli

 

 

Fino a 65 mila Euro a fondo perduto per i programmi di valorizzazione dei disegni e modelli delle PMI...

 

 

Soggetti Beneficiari
Sono ammissibili le imprese che, alla data di presentazione della domanda di agevolazione, siano in possesso dei seguenti requisiti:
    a. avere una dimensione di micro, piccola o media impresa;
    b. avere sede legale e operativa in Italia;
    c. essere regolarmente costituite e iscritte nel Registro delle Imprese;
    d. non essere in stato di liquidazione o scioglimento e non essere sottoposte a procedure concorsuali;
    e. non avere nei propri confronti cause della vigente normativa antimafia (D. Lgs. n. 159/2011 e s.m.i.).
    f. essere titolari dei disegni/modelli registrati oggetto del progetto di valorizzazione. Quest’ultimi devono essere stati registrati a decorrere dal 1° gennaio 2018 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione ed essere in corso di validità.

Una riserva pari al 5% per le imprese con rating legalità

Ambito territoriale
Italia

Programmi ammissibili
Progetti di valorizzazione di disegni e modelli.

Il progetto deve riguardare la valorizzazione di un disegno/modello singolo o di uno o più disegni/modelli appartenenti al medesimo deposito multiplo, registrati presso qualsiasi ufficio nazionale o regionale di proprietà intellettuale/industriale.

Spese ammissibili
Spese da sostenersi dopo registrazione e comunque dopo il 03-12-2019 ed entro 9 mesi dalla concessione.

FASE 1 - PRODUZIONE
Questa Fase è destinata all’acquisizione di servizi specialistici esterni volti alla valorizzazione di un disegno/modello per la messa in produzione di nuovi prodotti a esso correlati.

Sono ammissibili le spese sostenute per l’acquisizione dei seguenti servizi:
    a. ricerca sull’utilizzo dei nuovi materiali;
    b. realizzazione di prototipi;
    c. realizzazione di stampi;
    d. consulenza tecnica per la catena produttiva finalizzata alla messa in produzione del prodotto/disegno;
    e. consulenza tecnica per certificazioni di prodotto o di sostenibilità ambientale;
    f. consulenza specializzata nell’approccio al mercato (es. business plan, piano di marketing, analisi del mercato, ideazione layout grafici e testi per materiale di comunicazione offline e online) strettamente connessa al disegno/modello.



FASE 2 - COMMERCIALIZZAZIONE
Questa Fase è destinata all’acquisizione di servizi specialistici esterni volti alla valorizzazione di un disegno/modello per la commercializzazione del titolo di proprietà industriale.
Sono ammissibili le spese sostenute per l’acquisizione dei seguenti servizi:
    a. consulenza specializzata nella valutazione tecnico-economica del disegno/modello;
    b. consulenza legale per la stesura di accordi di licenza del titolo di proprietà industriale;
    c. consulenza legale per la tutela da azioni di contraffazione.

Agevolazione c/capitale

Regime de minimis

Contributo in conto capitale in misura massima pari all’80% delle spese ammissibili e comunque nei limiti degli importi di seguito indicati in relazione alle diverse fasi progettuali attivate:
    Fase 1 – Produzione: l’importo massimo dell’agevolazione è di euro 65.000.
    Fase 2 – Commercializzazione: l’importo massimo dell’agevolazione è di euro 10.000.

Ciascuna impresa può presentare una sola domanda

L’agevolazione di cui al presente Bando non è cumulabile con altre agevolazioni concesse al soggetto beneficiario, anche a titolo di «de minimis», là dove riferite alle stesse spese e/o agli stessi costi ammissibili.

 

Per maggiori informazioni contattateci.

Iscriviti alla newsletter