Messa a norma delle strutture artigiane

Contributo a fondo perduto fino al 45% della spesa da sostenere per la messa a norma della struttura delle imprese artigiane...

 

Soggetti Beneficiari

Microimprese, le piccole e medie imprese, i consorzi e le società consortili, anche in forma cooperativa Iscritti all'Albo degli Artigiani.

Ambito territoriale

Friuli V. G.

Programmi ammissibili

    - Adeguamento di preesistenti strutture produttive ed impianti alla normativa in materia di prevenzione incendi di cui agli articoli 1 e 4 dell’allegato IV del decreto legislativo 81/2008
    - Adeguamento di preesistenti strutture ed impianti alla normativa in materia di prevenzione infortuni, igiene e sicurezza sul lavoro di cui all’allegato IV, articolo 1 del decreto legislativo 81/2008
    - Adeguamento di preesistenti strutture e impianti alla normativa in materia di antinquinamento di cui all’articolo 256 e di cui all’allegato IV, articolo 2 del decreto legislativo 81/2008.


Spese ammissibili

Spese da avviare successivamente alla domanda e concludere entro 24 mesi da concessione.

Sono ammesse a contributo le iniziative la cui spesa complessiva ammissibile rientra nei seguenti limiti:
    a) importo minimo pari a 5.000 euro;
    b) importo massimo pari a 50.000 euro.

Sono ammissibili le spese relative a:
    a) modifica o sostituzione di impianti per la prevenzione incendi;
    b) modifica o sostituzione di impianti per l’aerazione e la regolazione della temperatura e umidità nei luoghi di lavoro; modifica o sostituzione di impianti per l’utilizzazione dell’energia elettrica; modifica o sostituzione di impianti idrici e sanitari
    c) modifica o sostituzione di impianti per la difesa dagli agenti nocivi; interventi edilizi per la rimozione o demolizione dell’amianto
    d) opere edili connesse agli interventi finanziati
    e) spese di progettazione nei limiti fissati dal DPReg 453/2005
    f) spese per il trasporto e il montaggio necessari alla realizzazione degli interventi previsti.



Agevolazione c/capitale

Regime de minimis

L’intensità dell’aiuto è pari al 30% delle spese ammissibili ed è elevata al 40% qualora sussista una delle seguenti condizioni:
    a)    imprese artigiane appartenenti all’imprenditoria giovanile
    b)    imprese artigiane appartenenti all’imprenditoria femminile
    c)    imprese artigiane localizzate nelle zone di svantaggio socio economico

L'intensità dell'aiuto è elevata di 5 punti percentuali per le imprese cui sia stato attribuito il rating di legalità con delibera dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato.

 

Per maggiori info contattateci

 

Iscriviti alla Newsletter